Rifiuti illegali Italiani in Malesia

Abbiamo letteralmente riversato nel paese asiatico oltre 1.300 tonnellate di rifiuti in plastica

Una vera e propria invasione di rifiuti italiani in Malesia. Una nuova inchiesta di Greenpeace ha portato alla luce un inquietante traffico illecito di rifiuti in plastica inviati illegalmente dal nostro paese alla Malesia.

Solo nei primi mesi del 2019, abbiamo letteralmente riversato nel paese asiatico oltre 1.300 tonnellate di rifiuti in plastica. Su un totale di 65 spedizioni, 43 sono state inviate a impianti privi dei permessi necessari a importare e riciclare rifiuti stranieri.

Nel corso degli ultimi anni, la Malesia è diventata una delle principali mete dei rifiuti di tutto l’Occidente, Italia inclusa. Lì finiscono le materie plastiche di bassa qualità e di difficile riciclo. Eppure il paese è privo di un sistema di trattamento e recupero efficace così come di severe norme ambientali. Un vero e proprio paradiso per gli stati, che possono sbarazzarsi facilmente di rifiuti considerati scomodi. Inoltre, essi finiscono per alimentare un mercato globale spesso illegale.

 

FONTE e ARTICOLO COMPLETO: GreenMe

Copyright © 2020  ASSA S.r.l. P.Iva 09481851005. 
Diritti Riservati. Cookies e Privacy