Amianto ancora presente nelle navi militari

Sono 136 le unità navali “contaminate” ancora in servizio

l problema amianto nella Marina Militare Italiana è un’emergenza che è prima di tutto sociale e poi sanitaria e giudiziaria, oltre che tecnica (‘bonifica dell’amianto presente sulle unità navali di vecchia generazione’ – così il comunicato stampa n. 2 del 09.01.2020 del Ministero della Difesa), che deve essere affrontato per intero.

La Marina Militare Italiana, con il suo comunicato stampa, dichiara ‘continua l’opera di bonifica dell’amianto presente sulle unità navali di vecchia generazione’. Ciò non basta: c’è il problema delle esposizioni alla fibra killer che hanno cagionato in tutti coloro che hanno svolto servizio dei danni. Questi danni debbono essere risarciti. Sono danni gravi, lesioni altamente invalidanti, morte per coloro che hanno respirato l’amianto e sofferenze per i familiari.

L’ONA ha costituito un Dipartimento che si occupa della tutela delle vittime del dovere e in particolare in quelle della Marina Militare Italiana. Le vittime possono quindi rivolgersi all’Associazione per l’assistenza legale gratuita.

FONTE: Ona Notiziario Amianto

Copyright © 2020  ASSA S.r.l. P.Iva 09481851005. 
Diritti Riservati. Cookies e Privacy