06Apr 2018

È ufficialmente operativo lo sportello ONA (Osservatorio Nazionale Amianto), strumento di tutela e assistenza nei confronti non solo delle vittime amianto. L’avv. Ezio Bonanni – Presidente dell’ONA – infatti ha premura di tutti coloro che si trovano in difficoltà a causa dell’asbesto o di altre patologie invalidanti, che rendono difficoltosi anche i gesti più comuni come svegliarsi al mattino o abbracciare un proprio caro.

LOsservatorio Nazionale Amianto infatti offre un servizio di assistenza medica e legale per tutti i cittadini, e quindi anche gli invalidi civili, per poter ottenere la tutela ed il riconoscimento dei loro diritti:

Questa è sicuramente un’iniziativa positiva che aiuta a sensibilizzare il prossimo verso una classe sociale che fin troppo spesso vive situazioni di emarginazione o di disagio.

L’Osservatorio Nazionale Amianto ha deciso infatti di schierarsi a favore di coloro sono affetti da particolari patologie e di aiutarli al raggiungimento dei propri obiettivi.

Come dichiara l’avv. Ezio Bonanni:

«Purtroppo l’amianto e gli altri veleni, provocano malattie invalidanti. Le vittime amianto, oltre ad aver diritto alla rendita INAIL, al prepensionamento e al risarcimento danni, hanno diritto anche all’indennità di accompagnamento. In particolare quei cittadini che vittime di cancro sono sottoposti a chemioterapia. Si può acquisire questo diritto attraverso l’assistenza gratuita dell’ONA» 

Per saperne di più basta consultare il sito ufficiale dell’ONA e accedere all’apposita sezione che prende il nome di: Invalidità civile ONA.

All’interno di essa potrete leggere tantissimi argomenti interessanti, come la speciale intervista fatta all’Avv. Ezio Bonanni, Presidente dell’associazione.

Per ricevere assistenza o ulteriori delucidazioni è possibile consultare il sito oppure contattare il numero verde gratuito: 800 034 294.

Fonte Ufficio Stampa ONA