12Feb 2018

L’INPS e l’INAIL hanno recentemente  fornito istruzioni per accedere alla pensione di inabilità in favore dei lavoratori affetti da patologie correlate alla’amianto. Di seguito riportiamo i principali requisti, sanitari e amministrativi, per presentare domanda.

DESTINATARI

Sono i lavoratori iscritti all’assicurazione generale obbligatoria, alle forme esclusive e sostitutive della medesima, in
possesso dei requisiti sanitari ed amministrativi di seguito riportati.

REQUISITI SANITARI

La norma individua le seguenti patologie rilevanti ai fini del diritto alla pensione di inabilità: mesotelioma pleurico, mesotelioma pericardico, mesotelioma peritoneale, mesotelioma della tunica vaginale del testicolo, carcinoma polmonare ed asbestosi.

Si precisa che il diritto alla pensione di inabilità in argomento è subordinato alla condizione che le predette patologie siano riconosciute di origine professionale ovvero come causa di servizio con apposita certificazione rilasciata dall’INAIL o da altre amministrazioni competenti. La pensione di inabilità è conseguita anche se il richiedente non si trovi nell’assoluta e permanente impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa.

REQUISITI AMMINISTRATIVI

Al fine del conseguimento della pensione il requisito contributivo si intende perfezionato quando risultino versati o accreditati in favore del richiedente almeno cinque anni nell’intera vita lavorativa. Ne consegue che detto requisito può non essere collocato nel quinquennio anteriore alla data della domanda.

DOMANDA PER IL RICONOSCIMENTO DELLE CONDIZIONI PER L’ACCESSO AL BENEFICIO

La domanda per il riconoscimento delle condizioni per l’accesso al beneficio e la domanda di accesso al beneficio (domanda di pensione di inabilità) devono essere presentate in modalità telematica. Dal 2018 le domande di riconoscimento delle condizioni per l’accesso al beneficio devono essere presentate entro e non oltre il 31 marzo di ogni anno.

Contestualmente alla presentazione della domanda di riconoscimento delle condizioni per l’accesso al beneficio i soggetti interessati possono presentare domanda di accesso al beneficio (domanda di pensione). Al momento della domanda di riconoscimento delle condizioni per l’accesso al beneficio deve sussistere il requisito sanitario certificato dalle amministrazioni competenti. Viceversa il requisito amministrativo può essere maturato entro l’anno di decorrenza della pensione di inabilità in parola. Tenuto conto che le patologie rilevanti sono riconosciute con apposita certificazione rilasciata dall’INAIL o da altre amministrazioni competenti secondo la normativa vigente come sopra indicate, non occorre sottoporre il richiedente ad ulteriori accertamenti medici.

Qualora la domanda venga respinta per insussistenza dei requisiti richiesti, gli interessati possono richiedere un riesame alla sede INPS che le ha emanate entro 30 giorni dalla ricezione del relativo provvedimento.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Come sopra detto, le domande, sia di riconoscimento delle condizioni per l’accesso al beneficio pensionistico sia di accesso al beneficio, devono essere presentate in modalità telematica. Le domande sono disponibili sul sito internet INPS e acquisibili attraverso i consueti canali: cittadino in possesso delle credenziali di accesso, patronati, intermediari abilitati.

REVERSIBILITÀ DELLA PENSIONE DI INABILITÀ

La pensione di inabilità in argomento è reversibile in favore dei superstiti del pensionato. Parimenti la pensione di inabilità è reversibile in favore dei superstiti dell’assicurato che, in possesso del requisito sanitario e di quello contributivo, deceda durante l’iter facente seguito alla presentazione della domanda di pensione di inabilità.