15Dic 2016

Numerosi sono gli emendamenti contenuti nella legge di Bilancio 2017 che andranno ad impattare sul settore edile. Di seguito le principali novità:

Ristrutturazioni

Proroga al 31 dicembre 2017 della detrazione dell’imposta lorda al 50%, in 10 anni delle spese per gli interventi di recupero edilizio.

Recupero efficienza energetica

Per gli interventi edilizi per il miglioramento dell’efficienza energetica, proroga per il 2017 della detrazione al 65%.

Bonus mobili

Proroga detrazione del 50% per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici.

Ecobonus Condomini – detrazioni fino al 70 o 75%

Detrazioni fiscali premianti per interventi di riqualificazione energetica nei condomini:

  • detrazione al 70% in 10 anni per interventi sull’involucro dell’edificio (cappotto) per oltre il 25% della superficie;.
  • detrazione al 75% per interventi di miglioramento effettivo e certificabile della prestazione energetica “invernale e estiva”.

Bonus 65% per certificazione sismica senza lavori

Valido a partire dal 1° gennaio 2017, consiste in una detrazione al 65% delle spese sostenute per ottenere la certificazione sismica su prime, seconde case e immobili destinati alle attività produttive, situati nelle zone sismiche 1,2 e 3. Il tetto massimo di spesa è di € 20.000 e potrà essere applicato anche solo per la verifica delle condizioni antisismiche dell’edificio, senza poi effettuare lavori.

Sismabonus lavori

Valido per gli edifici situati nelle zone sismiche 1, 2 e 3, consiste in una detrazione al 50% con un tetto massimo di spesa di € 96.000 e rimborso in 5 anni. Il bonus può arrivare al 70% e 80% -in caso di miglioramento di una o due classi di rischio- e al 75% e 85%  se la spesa riguarda i condomini.

Fondo demolizione opere abusive

Il fondo da 45 milioni, istituito presso il Ministero delle infrastrutture, verrà erogato in 5 tranche annuali: 5 milioni per l’anno 2016 e 10 per gli anni dal 2017 al 2020. Scopo dello stanziamento è quello di integrare le risorse necessarie alle demolizione di opere abusive da parte dei Comuni.

Detrazione bonifica amianto al 65%

Nel testo della legge di bilancio 2017 è presente un emendamento che prevede l‘innalzamento al 65% della detrazione delle spese sostenute per la bonifica amianto. L’emendamento vede come primo firmatario il Presidente della Commissione Ambiente Ermete Realacci.

Quali sono le condizioni per usufruire della detrazione?

  • La detrazione è ammessa per le parti comuni degli edifici condominiali.
  • Il valore massimo della detrazione è 100mila euro.
  • Potranno essere detratte le spese sostenute dal primo gennaio 2017 al 31 dicembre 2018.
  • L’intervento di bonifica amianto dovrà essere contestuale a lavori  di miglioramento dell’efficienza energetica dell’edificio.
  • Il pagamento dovrà essere effettuato esclusivamente tramite bonifico bancario parlante, mentre  per la richiesta delle agevolazioni dovranno essere conservate tutte le ricevute, i documenti, gli scontrini e le fatture dei pagamenti effettuati e nulla si potrà avere se si effettua il pagamento dei lavori in contanti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *