16Gen 2017

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali comunica che è stato pubblicato, in Gazzetta Ufficiale, il decreto che stabilisce le procedure e le modalità di erogazione delle prestazioni del Fondo per le vittime dell’amianto, istituito con la Legge di Stabilità del 2016, con una dotazione di 10 milioni per ciascuno degli anni 2016, 2017 e 2018.

Le prestazioni, che non escludono la fruizione dei diritti derivanti dalle norme generali e speciali dell’ordinamento, ma si cumulano con essi, sono previste a favore degli eredi di coloro che sono deceduti a seguito di patologie asbesto-correlate, contratte per l’esposizione all’amianto nell’esecuzione delle operazioni portuali nei porti in cui hanno trovato applicazione le disposizioni previste dalla legge 27 marzo 1992, n. 257 per la cessazione dell’impiego dell’amianto.

I soggetti in questione che intendono accedere alle prestazioni del Fondo per gli anni 2017 e 2018 devono presentare domanda all’INAIL entro e non oltre il 28 febbraio, rispettivamente, dell’anno 2017 o dell’anno 2018, con riferimento alle sentenze esecutive depositate nel corso dell’anno precedente, dandone contestuale comunicazione all’impresa debitrice così come individuata nella sentenza esecutiva. Per l’accesso alle prestazioni dell’anno 2016, invece, la domanda va presentata entro i 60 giorni successivi all’entrata in vigore del decreto appena pubblicato, con riferimento alle sentenze esecutive depositate entro il 31 dicembre 2015.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *