16Mag 2018

C’è stato un drastico calo della produzione di amianto in tutto il mondo, con solo tre paesi che continuano a estrarre la fibra cancerogena. Il recente divieto del Brasile relativo alla produzione e all’utilizzo di amianto comporta che solo Russia, Cina e Kazakistan continuano l’estrazione del pericoloso materiale.

I nuovi dati provenienti dallo “United States Geological Survey” hanno rivelato il forte calo della produzione di amianto – da circa 2,1 milioni di tonnellate nel 2012 a circa 1,4 milioni di tonnellate nel 2015.

Purtroppo però la Russia continua a promuovere la vendita e l’esportazione di amianto, in particolare in Asia, mentre il suo consumo interno è diminuito. La stessa tendenza è stata riscontrata in Cina.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *